Banner

Sub In Italy

Fondali.it

Scubaportal.it

Italiasub.it

Daneurope.org

Atypicaltrip Sicilia

Statistiche

mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterOggi31
mod_vvisit_counterIeri38
mod_vvisit_counterSettimana Corrente370
mod_vvisit_counterMese Corrente1412

D.M. 146/2008 - Attenti alla Boa!

Con il decreto legge 146 del luglio 2008 diventa effettivo l’obbligo di utilizzo di alcuni accessori che aumentano la sicurezza in acqua di ogni subacqueo.  


Le seguenti normative devono essere rispettate da ciascun subacqueo:

•Il subacqueo in immersione ha l'obbligo di segnalarsi con il galleggiante di cui all'articolo 130 del decreto del Presidente della Repubblica 2 ottobre 1968, n. 1639. In altri termini, il subacqueo ha l'obbligo di portare con sé la classica boa con bandierina.
Attenzione: per gruppi di subacquei non è assolutamente necessario che ciascuno possegga una boa di segnalazione. E' sufficiente che sia presente un solo segnale da cui tutti i subacquei del gruppo non debbono distare più di 50m. Ricordiamo che tutte le unità da diporto, da traffico o da pesca in transito sono tenute a mantenersi ad una distanza pari ad almeno 100m dalla bandiera di segnalazione dei subacquei in immersione. Ovviamente tale distanza non si applica alla barca che sta prestando assistenza di superficie ai subacquei in immersione.

•In caso di immersione notturna, il suddetto segnale deve essere corredato da una luce lampeggiante gialla visibile, a giro di orizzonte, ad una distanza non inferiore a 300m.

•Ogni subacqueo, che faccia o meno parte di un gruppo, che abbia o meno con se una boa di segnalazione, deve esser dotato di un pedagno o pallone di superficie gonfiabile, di colore ben visibile e munito di sagola di almeno 5m. Tale pedagno deve essere utilizzato, prima di risalire in superficie, in caso di separazione dal gruppo, o comunque per indicare la propria presenza sott'acqua.


Importante: il lancio del "pedagno" è un'attività che richiede pratica, quindi vi invitiamo ad esercitarvi prima di ritrovarvi nella necessità di farlo.

       

 
ASD Katane Diving Club, powered by Joomla - created by Mikedo - designed by Xormedia
Logo Katane Diving Club: Michele Arcidiacono Art Designer
valid xhtml - valid css